spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 26 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Covid, Confartigianato Firenze: “Inaccettabile i ristoranti chiusi e permettere manifestazioni in piazza”

    "I festeggiamenti in piazza sono stati un insulto a tante famiglie e lavoratori. Purtroppo ieri abbiamo assistito a un'assenza delle forze dell'ordine"

    FIRENZE – “In un momento ancora delicato dell’emergenza Covid, con contagi e restrizioni, chiediamo ancora una volta il rispetto delle regole da parte di tutti”.

    Così Alessandro Sorani, presidente di Confartigianato Imprese Firenze.

    “Servono maggiori controlli e sanzioni anti assembramento – riprende – Non è accettabile tenere chiusi i ristoranti e centinaia di attività, mentre vengono permessi mega assembramenti o manifestazioni in piazza come quelli di ieri. Un controsenso che ferisce”.

    “Purtroppo ieri abbiamo assistito a un’assenza delle forze dell’ordine – denuncia Sorani – quando sarebbero state necessarie attenzioni e sicurezza”.

    “Noi imprenditori – rivendica – abbiamo fatto sacrifici enormi nell’ultimo anno e adesso che andiamo verso una stagione di riaperture non possiamo vanificare tutto, tornando indietro”.

    “I festeggiamenti in piazza – conclude – sono stati un insulto a tante famiglie e lavoratori”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua