spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 29 Gennaio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Lucolena “show”. Il marrone gigante e pirotecnico sui monti del Chianti

    Torna la tradizionale Festa delle Castagne. Da non perdere la gara della pastasciutta e il gioco della fiaschetta

    GREVE IN CHIANTI – E' tempo di castagne a Lucolena dove fino a domenica 23 ottobre si terrà la tradizionale Festa delle Castagne.

     

    Un'iniziativa promossa dal Comune e dalla Pro Loco di Lucolena che alterna degustazioni di cibi e piatti tipici, briscolate, mostre d'arte contemporanea, cacce al tesoro e castagne pirotecniche.

     

    Per le vie del paese si terrà anche un mercatino artigianale.

     

    Oggi, venerdì 21 ottobre alle 21, il torneo di briscola animerà il circolo della frazione, mentre sabato 22 apriranno gli stand ricchi di prelibatezze stagionali, marroni, ficattole, polenta e panini.

     

    Nel pomeriggio è prevista l'inaugurazione di una mostra di pittura e di un concorso rivolto ai bambini “Dall'uva alla castagna”. Le bruciate si potranno degustare a partire dalle 15.30 e saranno seguite dalla seconda edizione della Caccia al tesoro a squadre.

     

    Domenica 23, dopo la celebrazione della Santa Messa nella chiesa di Santo Stefano a Lucolena, in programma alle 11, la giornata proseguirà con i giochi di acrobazie ed equilibrismo e gli eventi di intrattenimento e animazione per bambini e adulti (dalle 15.30).

     

    Protagonista dell'iniziativa la castagna gigante, seguita dalla gara della pastasciutta e dal gioco della fiaschetta.

     

    Come ogni anno la festa si concluderà con gli spettacoli pirotecnici. Nei giorni della manifestazione sarà attivo anche un laboratorio artistico per bambini e adulti. Gli stand gastronomici sono aperti dalle 10 alle 22.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...