spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Scriviamo insieme il programma elettorale”: al via i tavoli del Pd di Greve in Chianti

    Invito tutte le cittadine e i cittadini "a partecipare attivamente ai primi due appuntamenti pubblici", il 4 e 10 aprile

    GREVE IN CHIANTI – Due appuntamenti pubblici per scrivere insieme ai cittadini il programma elettorale del Partito democratico per i prossimi 5 anni nel comune di Greve in Chianti.

    Programma con il quale i Dem, insieme alla coalizione che si formerà, sosterrà la candidatura a sindaco di Paolo Sottani.

    A partire dalle ore 21, giovedì 4 aprile alla casa del popolo di Greve, e mercoledì 10 aprile al circolo Arci di Chiocchio, il Pd “invita simpatizzanti e elettori a partecipare agli otto tavoli di lavoro tematici da cui usciranno le proposte e le priorità che caratterizzeranno l’amministrazione locale dopo le elezioni dell’8 e 9 giugno”.

    “Un percorso partecipato e di ascolto – sottolineano – per dare voce a tutte e tutti coloro che vorranno proporre i propri contributi, in uno scambio aperto e libero di punti di vista”.

    “Con l’obiettivo – rimarcano –  di costruire dal basso la visione futura del nostro territorio e di una comunità che aspira ad una crescita sostenibile e attenta a non lasciare indietro nessuno”.

    Questi gli otto tavoli tematici che saranno attivati nelle due serate.

    • Salute

    • Sociale e pari opportunità

    • Trasporto pubblico

    • Urbanistica, ambiente e tutela del territorio

    • Sport e politiche giovanili

    • Scuola e formazione

    • Lavoro e sviluppo economico

    • Cultura, turismo e promozione del territorio

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...