spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 30 Gennaio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    A San Casciano, alle 15.30 in biblioteca, si incontrano tutti i gruppi provinciali

    Importante appuntamento in arrivo a San Casciano per il mondo della donazione di sangue: sabato 16 febbraio dalle 15.30, presso la sala conferenze della biblioteca comunale in via Roma, si terrà l'annuale assemblea dei Gruppi Fratres Donatori di Sangue della provincia di Firenze.

     

    All'assemblea parteciperanno, oltre alle autorità e ai resposnsabili dei servizi trasfusionali, le delegazioni dei 46 Gruppi Fratres presenti nella provincia di Firenze. "L'assemblea – dicono dal Gruppo Fratres di San Casciano – sarà un'occasione importante di incontro, confronto e dibattito in un momento particolarmente delicato che vede una grande trasformazione del Sistema Trasfusionale Nazionale, al quale anche le realtà locali dovranno adeguarsi, talvolta con non poche difficoltà".

     

    "Auspichiamo – concludono – che anche l'assemblea possa contribuire all'incremento delle donazioni nel nostro territorio, confermando il grande lavoro e gli ottimi risultati ottenuti in questi decenni dai Gruppi Fratres. Che hanno saputo raccogliere e cordinare tante persone che volontariamente, consapevolmente, gratuitamente e periodicamente compiono quel prezioso e insostituibile gesto del donare il proprio sangue".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...