spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il sacerdote di Mercatale ha sbattuto con il suo scooter su un’auto parcheggiata

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – L’incidente avvenuto nella tarda mattinata di lunedì 23 settembre in località Calcinaia, che ha visto coinvolto il parroco di Mercatale don Mario Tomasello (clicca qui per leggere l'articolo), parroco di Mercatale, ha suscitato preoccupazione da parte dei fedeli e non solo.

     

     

    A bordo del suo scooter Honda (nelle foto sopra) è andato a sbattere violentemente in un muro di un’abitazione per poi rimanere incastrato sotto una macchina parcheggiata.

     

    Ad assistere il sacerdote ricoverato presso l’ospedale di Ponte  a Niccheri, ci sono padre Lazzaro e il pro parroco che insieme a don Mario guida la comunità mercatalina.

     

    Veniamo alle condizioni del sacerdote. Persistono ancora forti dolori alla schiena lamentati dal sacerdoti fin da dopo lo scontro, tanto che sono ancora in corso gli accertamenti. Inoltre è già stata programmata un’operazione alla rotula del ginocchio, rimasto seriamente compromesso nell’incidente.

     

    A don Mario vanno i più sinceri auguri da parte della redazione del Gazzettino del Chianti e di tanti lettori che ci stanno chiedendo sue notizie.

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...