spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 1 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Mercatale sotto choc: la bimba di quattro mesi dovrebbe essere dimessa dal Meyer

    Sono ricoverati in terapia intensiva all’ospedale di Careggi i due giovani coniugi che nel pomeriggio di sabato 17 novembre sono stati investiti mentre stavano camminando lungo via della Leccia, poco fuori Mercatale, insieme alla loro bambina di soli quattro mesi che si trovava nella carrozzina.

     

    Le ultime notizie dicono che la bambina a breve dovrebbe essere dimessa dall’ospedale pediatrico Meyer, probabilmente salva poiché è stata sbalzata fuori dalla carrozzina, ricadendo nel campo di olivi adiacente. Ad attenuare la caduta, probabilmente, potrebbe essere stata la tutina ben imbottita e la cuffia sulla testa.

     

    I coniugi erano partiti per una passeggiata dalla casa dei genitori della donna, famiglia stimata e conosciuta a Mercatale, tanto che tutta la comunità è sconvolta da quanto avvenuto.

     

    Ma vediamo la presunta dinamica dell’incidente, sulla quale la polizia municipale di San Casciano sta svolgendocon accuratezza le indagini. Un’auto Alfa Romeo, guidata da un uomo residente a Firenze, stava risalendo la strada provinciale che da Gabbiano porta alla frazione delle Quattrostrade., A un certo punto, come avrebbe dichiarato, sarebbe stato abbagliato dal sole, non riuscendo così a vedere la famiglia, poco distante dal bivio che porta a Mercatale, investendola in pieno.

     

    La madre che sembra stesse spingendo la carrozzina, con il corpo è riuscita a proteggere la piccola. Alcune persone affermano che il manico della carrozzina sia stato incredibilmente piegato dall'urto. Subito sono scattati i soccorsi: sul posto l’ambulanza di Tavarnelle Barberino con medico e volontari. L’ambulanza con il medico di San Casciano era impegnata per un servizio, così come l’ambulanza medicalizzata di Mercatale, anch'essa impegnata Sul posto è stato fatto arrivare anche l’elisoccorso Pegaso 2 di Grosseto: il caso ha voluto infatti che anche l’elisoccorso di stanza a Ponte a Niccheri si trovasse su altro servizio. Poco dopo però è arrivata anche l’ambulanza di San Casciano con medico, volontari, e un’altra ambulanza medicalizzata.

     

    La famiglia vista la bella giornata aveva deciso di fare una passeggiata: una decisione che, purtroppo, l'ha portata a fare i conti con un destino tremendo. L’uomo alla guida dell’auto investitrice è sotto choc.

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...