spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Due donne e un uomo, molto giovani, sono i principali sospettati del furto

    SAN CASCIANO – Furto in un negozio in pieno centro a San Casciano: è successo alcuni giorni fa a danno della titolare. Che ha esposto regolare denuncia presso la Stazione dei carabinieri, ma desidera che non sia rilevata la sua identità.

     

    "Tutto è avvenuto nel pomeriggio intorno alle 18 – racconta al Gazzettino del Chianti – sono entrati due donne e un uomo, entrambi molto giovani, di circa venti anni, chiedendomi informazioni su della merce che avevo esposto a una parete".

     

    Di che nazionalità erano?

    "Italiana, ma non fiorentini, con la scusa di fargli vedere la merce ho girato le spalle al banco, così uno dei tre è riuscito a distaccarsi e ad afferrare il portafogli  che custodivo all’interno della borsa, uscendo dal negozio. Quando mi sono voltata, erano rimasti solo in due, al che mi sono insospettita e sono andato dietro al banco, in questo frangente anche gli altri due sono subito usciti".

     

    A quel punto cosa ha fatto?

    "Sono uscita per vedere se potevo individuarli, ma non c’era più nessuno. Probabilmente prima di entrare avevano osservato da fuori come mettere a segno il colpo, preparandosi una via di fuga veloce. Forse con una macchina. Ormai era fatta e comunque, non sono la prima ad avere subito un furto all’interno del negozio del centro. Siamo sempre più presi di mira".

     

    E’ vero, è già successo ad altri esercenti. E in molti i casi ad avere la meglio sono stati i ladri.

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...