spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Con la degustazione via alla serie di eventi che si chiude con i “fochi” di San Cassiano il 13 agosto

    SAN CASCIANO – C'era anche l'attore grassinese (ma di nascita sancascianese in quel di… Pisignano) Sergio Forconi fra le centinaia di persone che venerdì 9 agosto hanno partecipato a "Stelle di vino", la serata di degustazione di vini del territorio sancascianese (sopra tutta la fotogallery) che ha aperto le giornate di eventi e iniziative che culmineranno, il prossimo 13 agosto, con i festeggiamenti del Santo Patrono del paese, San Cassiano.

     

    Particolarmente apprezzata l'osservazione delle stelle curata dai volontari dell'Osservatorio Astronomico Torre Luciana; e il concerto nell'arena dentro le mura dello storico gruppo mercatalino "Nuove Trasparenze".

     

    Dal 10 al 13 agosto infatti si articoleranno le celebrazioni nell'ambito della "Festa del Santo Patrono – San Cassiano": il 10 agosto alle 21.30 concerto d'organo (del Maestro Lorenzo Favari) in Propositura; l'11 agosto alle 20 cena all'aperto in piazza Cavour.

     

    Il clou, ovviamente, il 13 agosto con i festeggiamenti del Santo Patrono di San Casciano: dalle 9 alle 24 fierone nei giardini di piazza della Repubblica (il Piazzone); alle 17.30 processione per le vie del paese; alle 21.30 concerto del Corpo Musicale "Oreste Carlini".

     

    Alle 23.10 grande chiusura con lo spettacolo pirotecnico, da godersi dalle mura del Piazzone o lungo viale Garibaldi.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...