spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 25 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Penultimo appuntamento della serie: l’ultimo previsto il 7 luglio in piazza a Greve in Chianti

    SAN CASCIANO – Domenica 16 giugno e 7 luglio tornano i mercatini di libero scambio dell'usato, nell'ambito dell'iniziativa "Wasteless in Chianti – Meno rifiuti". Anche nella stagione estiva continuano gli appuntamenti con "Svuota la soffitta", il mercatino di libero scambio dell'usato organizzato nei quattro comuni del Chianti che partecipano al progetto "Wasteless in Chianti – Meno rifiuti": Barberino Val d'Elsa, Greve in Chianti, San Cascianoe Tavarnelle. I cittadini potranno vendere o barattare i propri beni di cui intendono disfarsi, purché siano usati, in buono stato e dal valore commerciale esiguo.

     

    L'iniziativa è inserita nell'ambito del Progetto Wasteless in Chianti, coordinato dalla Provincia di Firenze e cofinanziato dalla Commissione europea nell'ambito del programma LIFE+, che si pone l'obiettivo di ridurre di almeno 100 kg per abitante all'anno la produzione dei rifiuti nell'area del Chianti fiorentino.

     

    Obiettivo primario del mercatino, infatti, è incentivare il riutilizzo degli oggetti (libri, giocattoli, vestiti, bijoux) che i cittadini hanno nelle proprie case e che non usano più, evitando che diventino rifiuti.

     

    Il prossimo mercatino si svolgerà domenica 16 giugno lungo il viale Garibaldi di San Casciano, in concomitanza con la mostra mattutina di auto e moto d'epoca in piazza della Repubblica. La data successiva è in programma domenica 7 luglio a Greve in Chianti, in piazza Matteotti.

     

    "Da novembre scorso – afferma l'assessore provinciale all'ambiente Renzo Crescioli – vi sono state già cinque edizioni dei mercatini, che hanno riscontrato un grande successo presso la cittadinanza. La richiesta dei cittadini che hanno partecipato sia come espositori che come visitatori ci spinge a proseguire con un'iniziativa che, oltre agli effetti pratici di riduzione dei rifiuti, rappresenta una valida occasione per stimolare i cittadini a riflettere sullo spreco di cose che possono essere utili ad altre persone, ed ha anche il valore sociale di un'occasione per trascorrere una giornata in compagnia".

     

    Per poter prenotare il proprio spazio, è necessario essere residente in uno dei quattro comuni coinvolti dal progetto (Barberino Val d'Elsa, Greve in Chianti, San Casciano in Val di Pesa e Tavarnelle Val di Pesa) e presentare la domanda di partecipazione (scaricabile dal sito www.wasteless-in-chianti.it e dai siti istituzionali dei quattro Comuni) presso l'Urp del Comune di San Casciano.

     

    Per avere informazioni è possibile rivolgersi allo sportello "Wasteless in Chianti" dei comuni telefonando dal lunedì al venerdì al numero 3383158280 o scrivendo una e-mail al seguente indirizzo: info@wasteless-in-chianti.it.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...