mercoledì 3 Marzo 2021
Altre aree

    Al Crc dell’Antella il servizio di asporto si arricchisce: da venerdì 29 gennaio arriva il pesce

    Dopo la pizza e le frittelle, il servizio di cibo ad asporto si arricchisce di piatti a base di pesce (e fritto). Spaghetti alle vongole, spaghetti allo scoglio, gran fritto di mare, patatine fritte...

    ANTELLA (BAGNO A RIPOLI) – Non si ferma il CRC dell’Antella, e nel rispetto delle normative anti Covid dettate a livello nazionale e regionale, mette in campo tutto quello che può essere messo.

    Per rimanere attivi, vitali. Per sostenere la propria atrtività, anche in vista di quelli che saranno i prossimi mesi, con la speranza che si possa tornare a essere una parte centrale della comunità.

    Così, dopo la pizza e le frittelle, da venerdì 29 gennaio il servizio di cibo ad asporto si arricchisce di piatti a base di pesce (e fritto).

    Spaghetti alle vongole, spaghetti allo scoglio, gran fritto di mare, patatine fritte (eventuali variazioni o integrazioni del menù verranno comunicate di volta in volta).

    E’ fortemente raccomandata la prenotazione, telefonando (dalle 9 alle 20) allo 055621207, o al 3474440397.

    Ritiro della prenotazione dalle 11.45 alle 13.45.

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...