sabato 31 Ottobre 2020
Altre aree

    Ambulatorio di salute mentale Grassina: a breve il via ai lavori anti barriere architettoniche

    Anche nel giugno scorso lettera di un nostro lettore: "Problematica segnalata da oltre 4 anni". Adesso, dopo incontri fra Comune e Ausl, sembra che le opere siano pronte a partire

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Ne avevamo parlato nel giugno di quest’anno, pubblicando la segnalazione di un nostro lettore.

    # “Ambulatorio salute mentale di Grassina accessibile con difficoltà per i diversamente abili”

    Che lamentava le difficoltà di accesso, in particolare per le persone più fragili o per i portatori di handicap, all’ambulatorio di salute mentale di Grassina, in via Brodolini.

    “L’accesso – aveva spiegato il lettore – presenta notevoli difficoltà a causa dello scalino che dal piano stradale accede al marciapiede”.

    “Da oltre 4 anni – aveva rimarcato – il personale addetto ha fatto presente sia alla Usl sia al Comune di Bagno a Ripoli  la problematica in questione, senza mai ottenere alcun risultato se non un rimpallo di responsabilità”.

    Così durante l’estate l’Azienda sanitaria e l’amministrazione comunale di Bagno a Ripoli hanno effettuato alcuni incontri per definire tutti i dettagli.

    E, notizia di questi giorni, il Comune dovrebbe rilasciare il nulla osta all’Azienda per intervenire anche sul marciapiede di proprietà comunale.

    “A breve – fanno sapere  dal palazzo comunale – l’Ausl Toscana Centro dovrebbe partire con i lavori. E finalmente l’accesso sarà garantito a tutti, nelle migliori condizioni possibili”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...