giovedì 16 Luglio 2020
Altre aree

    Un Decamerone Nuovo. Domani ultima puntata di ascolto con Massimo Salvianti

    Conclude il suo percorso on line dalla pagina Fb del Comune e dal profilo del sindaco. Letture tratte dall'inventore della pedagogia povera, Antonio Catalano

    BARBERINO TAVARNELLE – E’ dedicata ad Antonio Catalano, l’inventore della pedagogia povera, l’ultima puntata di “Un Decamerone Nuovo”, il palcoscenico on line promosso dal Comune di Barberino Tavarnelle e curato da Massimo Salvianti che ha messo la propria professionalità al servizio della cultura di comunità nel difficile contesto della crisi epidemiologica.

    Al maestro delle meraviglie e delle emozioni di chi sa e vuole continuare a sognare e stupirsi di fronte alla vita si ispira l’attore di Arca Azzurra che domani venerdì 29 maggio, alle ore 17.30, leggerà per i bambini e per tutti coloro che lo hanno seguito in queste settimane, partecipando agli oltre venti appuntamenti di ascolto on line.

    Un finale di partita che metterà in campo il pensiero dell’artista-poeta-artigiano per ripercorrere uno dei fondamenti della sua produzione artistica, con le provocazioni e le esplorazioni tra teatro e arti visive.

    La lettura conclusiva che sancisce il percorso letterario e culturale condiviso al tempo sospeso del Covid-19 aprirà una finestra sul lavoro “Quattro passi, ovvero Piccole passeggiate per sgranchirsi l’anima” di Antonio Catalano.

    La lettura sarà trasmessa dalla pagina Fb del Comune di Barberino Tavarnelle e del profilo Fb del sindaco David Baroncelli.

    “Un ringraziamento sentito a nome mio e della comunità al nostro Massimo Salvianti – dichiara il sindaco David Baroncelli – con il quale abbiamo portato a termine Un Decamerone nuovo, il viaggio nella letteratura di tutti i tempi, almeno nella dimensione virtuale”.

    “Il lavoro di ricerca – conclude Salvianti – interpretazione, memoria, ideato e realizzato dall’attore, ha trovato nelle citazioni di testi, opere teatrali, letterarie, poetiche, filosofiche, momenti storici spazi inediti di progettazione creativa, fondati sulla miscela di parole, immagini e note è uno dei migliori prodotti culturali. Un lavoro straordinario che in uno dei momenti più difficili della nostra vita di comunità ci ha tenuti tutti più uniti nel nome della cultura”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...