spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 10 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La guida al voto sul Gazzettino del Chianti: come si vota e, dalle 23 in poi, tutti i risultati

    TOSCANA – Oggi, domenica 31 maggio, le cittadine e i cittadini toscani eleggono il consiglio regionale ed il presidente della giunta regionale della Toscana con la legge elettorale regionale n. 51 del 26 settembre 2014.

     

    Si vota, ovviamente, anche in tutti i "nostri" comuni del Chianti (in foto sopra il giovanissimo seggio di Montefiridolfi, nel comune di San Casciano).
     

    Si vota

    Domenica 31 maggio, dalle 7 alle 23; il diritto di voto spetta alle cittadine ed ai cittadini italiani residenti in Toscana. In caso di smarrimento della tessera elettorale è possibile rivolgersi al proprio Comune di residenza per chiederne un duplicato o un attestato sostitutivo.

    Elezione del presidente della giunta regionale

    La scheda di colore verde per l'elezione del consiglio regionale e del presidente della giunta contiene all'interno di ciascun riquadro i nomi di un candidato presidente, sotto il quale sono riportati i simboli delle liste collegate e l'elenco delle candidate e dei candidati su cui è possibile esprimere uno o due voti di preferenza.

     

    Come si vota per il presidente della giunta regionale

    Le elettrici e gli elettori possono: votare un candidato presidente ed una lista ad esso collegata; votare solo per uno dei candidati presidente; votare solo una lista: in tal caso il voto si intende espresso anche a favore del candidato presidente ad essa collegato.

     

    Esprimere un voto disgiunto, ossia votare per un candidato presidente e per una lista ad esso non collegata.

     

    Presidente della giunta regionale sarà il candidato presidente che ha ottenuto almeno il 40 per cento dei voti validi. Se questo non accade, dopo due settimane si procederà ad un turno di ballottaggio fra i due candidati più votati.

     

    I candidati presidente sono: Claudio Borghi, candidato della Lega Nord e di Fratelli d'Italia; Gabriele Chiurli, sostenuto dalla lista Democrazia Diretta (ma che non sarà presente nella circoscrizione di Pisa); Tommaso Fattori, candidato della lista Sì Toscana a sinistra; Giacomo Giannarelli, sostenuto dal M5S; Giovanni Lamioni, candidato della lista Passione Toscana, espressione di Ncd e Udc; Stefano Mugnai, candidato di Forza Italia e Lega Toscana – Più Toscana; Enrico Rossi, sostenuto dal PD e dalla lista Popolo toscano.

     

    Elezione del consiglio regionale

    Il consiglio regionale viene eletto con la stessa scheda, dove il simbolo di ciascuna lista è affiancato dall'elenco dei candidati.

     

    Come si vota per eleggere il consiglio regionale

    Le elettrici e gli elettori possono esprimere uno o due voti di preferenza, tracciando un segno sulla casella a fianco dei nomi indicati sulla scheda.

     

    Nel caso in cui l'elettrice o l'elettore esprima due voti di preferenza, i voti devono essere espressi per candidati di genere diverso, una donna e un uomo o viceversa, pena l'annullamento della seconda preferenza in ordine di lista. Saranno eletti le candidate e i candidati che riporteranno il maggior numero di preferenze.

     

    Ogni partito può presentare una lista di tre "candidati regionali". Nel caso in cui un partito si avvalga di tale possibilità, sotto il simbolo appare la scritta "lista regionale presente". I nomi delle candidate e dei candidati sono riportati nei manifesti affissi in ogni Sezione elettorale.

     

    Per quanto riguarda la circoscrizione in cui ricadono anche i "nostri" comuni del Chianti fiorentino, la Firenze 2, questi i candidati fra i quali poter scegliere per il consiglio regionale (nella fotogallery sopra il fac simile della scheda elettorale).

     

    – Lista Passione Toscana, espressione di Ncd e Udc: Giuseppe Carriero, Sandra Barbieri, Roberto Riviello, Fiorella Mori, Filippo Vetrini.

     

    – Lista Partito democratico: Fiammetta Capirossi, Stefano Prosperi, Maria Grazia Esposito, Luciano Bartolini, Serena Spinelli, Daniele Lorenzini.

     

    – Lista Popolo Toscano: Silvia Colombo, Giacomo Bagni, Elena Chironi, Michele Ballini, Natalina Perri, Francesco Ruggeri.

     

    – Lista Lega Nord: Costantino Ciari, Carla Porrari, Marco Fabrizio, Giulia Devescovi, Bruno Nigro, Sabrina Squilloni.

     

    – Lista Fratelli d'Italia: Alessandro Monnetti, Cristina Berardicurti, Michele Barbarossa, Valentina Lanzilotto, Giuliano Coco, Roberta Telesco.

     

    – Lista Lega Toscana – Più Toscana: Marco Meoni, Elena Settesoldi, Cristian Giorgini, Caterina Stuppia.

     

    – Lista Forza Italia: Nicola Nascosti, Silvia Gurioli, Marco Stella, Elena Ceroni, Claudio Scuriatti, Lucia Donato.

     

    – Lista MoVimento 5 Stelle: Andrea Vannini, Silvia Bertolucci, Paolo Chiarini, Lucia Bardini, Maurizio Gori, Maria Pica.

     

    – Lista Democrazia Diretta: Alice Paioletti, Claudio Bellaroba, Aurora Meoni, Marco Marraghini.

     

    Clicca qui per tutte le informazioni ufficiali della Regione Toscana.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua