spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Alia, dal 6 al 10 dicembre possibili rallentamenti nell’effettuazione dei servizi

    Sono state indette alcune assemblee del personale. Alia Servizi Ambientali SpA assicura il massimo impegno affinché la situazione sia riportata alla normalità nel minor tempo possibile

    FIRENZE – Alia Servizi Ambientali SpA informa che le RSU aziendali hanno indetto per la prossima settimana, in previsione dello sciopero generale nazionale del comparto igiene ambientale di lunedì 13 dicembre 2021, alcune assemblee delle lavoratrici e dei lavoratori che
    svolgono servizi nei territori dell’area fiorentina, empolese, pistoiese e pratese – della durata di due ore ciascuna – nei turni di lavoro di mattina, pomeriggio e notte.

    In conseguenza di ciò, potranno verificarsi rallentamenti nello svolgimento dei servizi di raccolta rifiuti e spazzamento strade e nell’attività degli Ecocentri e degli Ecofurgoni.

    In dettaglio le assemblee si terranno nei Comuni:

    * comprensorio empolese – Valdelsa nella giornata di lunedì 6 dicembre;
    * area pistoiese, Montagna Pistoiese, Mugello e Valdinievole nella giornata di martedì 7 dicembre;
    * area fiorentina, Chianti e Valdarno fiorentino nella giornata di giovedì 9 dicembre;
    * area pratese e piana fiorentina nella giornata di venerdì 10 dicembre 2021.

    Alia Servizi Ambientali SpA assicura il massimo impegno affinché la situazione sia riportata alla normalità nel minor tempo possibile.

    Con l’occasione, si ricorda che per ogni ulteriore informazione, oltre a quanto indicato sul sito web www.aliaserviziambientali.it è possibile rivolgersi al servizio di call center ai numeri 800888333 da rete fissa, 199105105 da rete mobile, 05711969333 da rete fissa e mobile.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA 

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...