spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 3 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Autolinee Toscane: piano straordinario di assunzioni. Cercasi 200 conducenti

    Sos autisti: "Assunzioni necessarie per garantire l’offerta dei servizi e per coprire il turnover". Sul sito web tutte le indicazioni necessarie

    FIRENZE – Autolinee Toscane cerca 200 nuovi conducenti, di cui 100 tra gennaio e febbraio. Al via un piano straordinario di assunzioni per mantenere ed implementare la qualità del servizio in tutte le zone della regione.

    Nuove assunzioni, che si aggiungono a quelle già attivate dal subentro del 1° novembre ad oggi per far fronte alla seria carenza di conducenti.

    Oltre alla conferma lavorativa dei 49 autisti ereditati dalle precedenti aziende, entro il 10 dicembre ne saranno assunti altri 49, di cui una ventina già entrati in servizio e una ulteriore decina in procinto di salire sui bus nei tre dipartimenti della Toscana.

    Un aumento dell’organico che, oltre a superare le difficoltà del subentro, nasce dalla volontà di garantire la totalità dei servizi agli utenti, di far fronte alle assenze legate alla mancanza di green pass o a quelle, in crescita, per malattia.

    A cui si aggiungono le assunzioni necessarie per il turnover da pensionamento, che nel corso del 2022 richiederà ulteriori 100-120 autisti.

    Per questo motivo l’azienda ha deciso di avviare fin da gennaio la selezione per circa 100 nuovi conducenti.

    L’obiettivo è quello di avere una graduatoria da cui attingere nel corso del 2022. Il piano prevede assunzioni a tempo determinato che potranno trasformarsi in tempo indeterminato.

    “Una scelta non semplice – spiega Jean-Luc Laugaa, amministratore delegato di AT – perché, come denunciato dalle stesse associazioni di settore, questa professione non è più attrattiva, ed è sempre più difficile trovare persone disponibili. Difficile perché ci sono barriere d’ingresso impegnative e costose: oltre alla patente D o E serve anche il CQC (certificato di qualificazione conducente). Un costo che oscilla dai 3mila euro fino anche a 5mila”.

    “Una cifra impegnativa per chi è senza lavoro. Per evitare che la carenza di autisti – conclude Laugaa – diventi un’emergenza, le associazioni di settore hanno chiesto al governo un contributo di 400mila euro per aiutare i giovani ad ottenere i requisiti richiesti. Chiediamo anche alla Regione di aiutarci, programmando appositi corsi di formazione per autisti di pullman”.

    Sul sito at-bus.it, nella sezione “Lavora con noi” è possibile presentare la propria candidatura inviando il curriculum vitae alla mail protocollo-centro.at@ratpdev.com.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...