spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Codice giallo (domenica 2 giugno) per temporali sulla Toscana centrale

    Dall’immediato entroterra livornese e versiliese fino a Siena, Firenze, Prato, Pistoia, Lucca, il Mugello, la Valle del Reno e il Casentino

    TOSCANA – Codice giallo domenica 2 giugno, per temporali e rischio idrogeologico, nella Toscana centrale, dall’immediato entroterra livornese e versiliese fino a Siena, Firenze, Prato, Pistoia, Lucca, il Mugello, la Valle del Reno e il Casentino.

    La Sala operativa unificata della Protezione civile regionale ha emesso un avviso di vigilanza a seguito delle previsioni meteo.

    Nel pomeriggio di sabato sono previsti possibili locali rovesci e brevi temporali sulle province settentrionali.

    Domenica 2 giugno sono attesi nel pomeriggio rovesci e temporali sparsi, anche localmente forti, nelle zone interne, soprattutto centro-settentrionali, in attenuazione dalla sera quando risulteranno più probabili sui settori orientali.

    Dettagli e consigli sui comportamenti da adottare, a seconda del rischio, si trovano all’interno della sezione Allerta meteo del sito della Regione Toscana, accessibile all’indirizzo http://www.regione.toscana.it/allertameteo.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...