spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 29 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Maltempo in Toscana: giovedì 6 gennaio pioggia, vento e neve a quota collinare

    Nella notte e nella mattinata previste forti precipitazioni sulla dorsale appenninica e sulle province centro meridionali; neve anche a quote collinari (Appennino, Mugello, Amiata)

    FIRENZE – Tempo in peggioramento sulla Toscana nel corso della giornata di oggi, mercoledì 5 gennaio, per l’ingresso di una perturbazione di origine nord-atlantica che porterà pioggia, locali temporali, neve anche a quote collinari e mari mossi e molto mossi.

    I fenomeni saranno più intensi sulle zone settentrionali e sulle province di Pisa e Livorno.

    Per questo la Sala operativa della protezione civile regionale conferma il codice giallo emanato ieri e valido fino alle 22 di oggi mercoledì 5 gennaio.

    Un nuovo codice giallo sarà invece in vigore dalla mezzanotte fino alle 13 di domani, giovedì 6 gennaio.

    Nella notte e nella mattinata di giovedì sono previste forti precipitazioni sulla dorsale appenninica e sulle province centro meridionali (Arezzo, Siena, Grosseto, Livorno, Pisa), neve anche a quote collinari (Appennino, Mugello, Amiata), vento forte da nord-est su Appennino settentrionale e vallate sottovento, sul Valdarno medio e inferiore e sulla costa centrale.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...