spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 16 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Multiutility Toscana: “Prosegue il dialogo con le organizzazioni sindacali confederali e di categoria”

    "Gestire il confronto sul processo di costituzione ed i relativi percorsi di fusione con il pieno coinvolgimento dei lavoratori e dei sindacati delle aziende interessate"

    FIRENZE – Si è svolto nei giorni scorsi un nuovo tavolo di confronto tra le organizzazioni sindacali confederali e di categoria, alla presenza di Fabio Berni, segretario confederale Cgil Toscana, Ciro Recce segretario generale Cisl Toscana, Paolo Fantappiè, segretario generale Uil Toscana, ed i vertici aziendali della Multiutility toscana, rappresentati dall’Ad, Alberto Irace e dal presidente, Nicola Ciolini, con l’obiettivo di discutere i termini del protocollo d’intesa sul processo di costituzione della stessa Multiutility toscana.

    “La finalità del protocollo – dicono dalla Multiutility – in via di definizione, è quella di gestire il confronto sul processo di costituzione ed i relativi percorsi di fusione, per incorporazione, delle diverse società attraverso il pieno coinvolgimento dei lavoratori e dei sindacati delle aziende interessate”.

    La Multiutility “vuole diventare uno strumento idoneo a superare la frammentazione dei servizi pubblici toscani, consentendo un salto su scala industriale in grado di consolidare le tante realtà dei territori, realizzare maggiori investimenti e creare occupazione, sinergie ed efficienze”.

    “È condivisa delle parti – rimarcano dalla Multiutility – l’intenzione di strutturare un sistema di relazioni industriali solido, necessario a garantire un confronto proficuo e costante sullo sviluppo dell’iniziativa”.

    “E – concludono – nel prosieguo, sugli assetti definitivi in grado di tutelare l’occupazione, diretta e indiretta, rafforzare il ruolo degli enti locali e della proprietà pubblica nella gestione e garantire gli investimenti necessari, la qualità dei servizi e il contenimento delle tariffe”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...