spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 8 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il sindaco: “Imu e Irpef congelate, aumenti solo sulla Tasi. Nessun incremento (con sacrifici) su altro”

    GREVE IN CHIANTI – "Un bilancio che, nonostante la forte e drastica riduzione delle risorse, pensa prioritariamente a sostenere le famiglie in difficoltà, soprattutto quelle con figli minori e disabili e a mantenere alto il livello dei servizi".

     

    E' la descrizione che l'amministrazione comunale di Greve in Chianti dà della sua manovra finanziaria del 2015: "Il sociale è un settore centrale nelle scelte che hanno dato corpo alla manovra recentemente approvata dal consiglio comunale. Uno dei punti di forza del bilancio è l’incremento della detrazione della Tasi rivolta alle famiglie con disabili, soggetti non autosufficienti e fragilità importanti".

     

    “In una situazione così critica per il nostro bilancio – commenta il sindaco Paolo Sottani – che ha dovuto subire un taglio complessivo di quasi un milione di euro, le maggiori preoccupazioni riguardano il sociale, poiché in questo settore è sempre più difficile determinare una previsione di spesa stabile”.

     

    Congelate le tariffe dei servizi a domanda individuale: “Abbiamo mantenuto invariate l’Imu e l’Irpef – aggiunge il sindaco Sottani – l’intervento ha riguardato solo la Tasi con un rialzo dell’aliquota equiparandola agli altri comuni del circondario, con forti sacrifici abbiamo deciso di non prevedere incremento alcuno per le altre entrate; in una fase così delicata la scelta è stata quella di non colpire il settore produttivo nella sua generalità. Non sono previsti altresì adeguamenti per quanto riguarda la Cosap e l’imposta sulla pubblicità”.

     

    Inoltre, ai fini dell’Imu, il Comune di Greve rientra fra gli enti ai quali si applica l'esenzione a favore dei fabbricati strumentali all’attività agricola ricadenti in aree montane o svantaggiate e pertanto risultano esenti gli immobili ai fini agrituristici per legge considerati strumentali all’attività agricola.

     

    Relativamente alle entrate si ricorda che "è stato rafforzato l'obiettivo di perseguire l’elusione e l’evasione fiscale soprattutto attraverso il recupero dell’Ici/Imu pregressa prevedendo nel bilancio di previsione 2015 un recupero pari a 180mila euro".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua