spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 29 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    L’azienda di Testi ha comunicato i vari passaggi verso il concordato preventivo

    L’avvio della procedura che dovrà portare al concordato preventivo e l’elaborazione di un piano industriale che verrà presentato entro gennaio.

     

    Queste le notizie date dall’azienda nel corso dell’incontro di lunedì 10 dicembre per fare il punto della situazione del cementifico Sacci, convocato dall’assessore regionale alle attività produttive, lavoro e formazione Gianfranco Simoncini. Oltre ai vertici della Sacci hanno partecipato l’assessore al lavoro della Provincia di Firenze Elisa Simoni, il sindaco di Greve in Chianti Alberto Bencistà, il suo vice Paolo Sottani, il sindaco di San Casciano Massimiliano Pescini.
     

    L’azienda ha ribadito il suo interesse per lo stabilimento di Testi pur in presenza, ha spiegato, di una situazione difficile che fa prospettare per il 2013 un utilizzo solo parziale dell’impianto, con necessità di fare ricorso alla cassa integrazione. A gennaio sarà convocato un nuovo tavolo, al quale partecieranno, oltre alla Regione e alle istituzioni, sia l’azienda che le organizzazioni sindacali.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...