spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    E’ la storia della scultura posta nella rotonda Nord della frazione nelle parole dei protagonisti

    STRADA (GREVE IN CHIANTI) – Il 1° maggio alle 11 al circolo Acli Aurora di Strada in Chianti si terrà la presentazione del libro “Una statua per Strada in Chianti. Il Seminatore”, di Antonio Tapinassi, Simona Forzoni e Sarah Del Giudice.

     

    La storia della scultura posta nella rotonda Nord della frazione di Strada in Chianti dalle parole dei protagonisti, con il dibattito, gli interventi, le polemiche, le foto e tutti i lavori dei bambini che nel 2013 hanno partecipato al premio del Seminatore.

     

    Una storia curiosa e appassionante quella del Seminatore, patrimonio di un’intera comunità e i cui semi non finiscono mai di germogliare.

     

    Il Seminatore infatti già pensa all’anno prossimo. Insieme alla presentazione del libro verrà anche illustrato il progetto per le scuole “Dal seme….alla pasta”, da svolgersi nell’anno scolastico 2014-2015 in collaborazione con Coldiretti, Pastificio Fabbri, Fonderia Del Giudice e altri.

     

    A seguire, pranzo sociale a base di penne al sugo, porchetta, salumi, pecorino e i baccelli seminati e cresciuti attorno alla statua del Seminatore, che proprio in questi giorni giungono a maturazione. Saranno presenti il sindaco e la giunta comunale.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...