spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il film ha anche il patrocinio del Comune di Greve: nel cast anche Sergio Forconi

    GREVE IN CHIANTI – E' stato fissato per il 18 novembre il primo ciak per il nuovo film "Storia di un Inganno" prodotto dalla Kappa Film Production. Le location per le riprese nei comuni di Firenze, Greve in Chianti e Fiesole.

     

    Al via le riprese del nuovo film diretto da Massimo Di Stefano e Alessandro Ingrà. Nel cast artistico oltre che a Di Stefano ed Ingrà sono presenti anche nomi importanti del panorama cinematografico Italiano, quali Sergio Forconi, Graziano Salvadori, Niki Giustini, Gianni Giannini, Amedeo Visconti.

     

    Ma anche nuovi volti di attori ed attrici emergenti, tutti toscani: come Antonella Anela Federico, Simone Berni, Marta Rossi Romanelli, Alessandro Cecchini, Anna e Francesco Palmeri, Giuseppe Troilo, Marco Doni, Piero Torricelli e il pugliese Federico Sanfrancesco (vincitore del concorso nazionale Italian Talent Lab 2013).

     

    Il film ha ottenuto il patrocinio del Comune di Greve in Chianti, dove verranno effettuate la maggior parte delle riprese. Altri ciak anche a Firenze e Fiesole. I due registi (alla loro prima opera) dichiarano: "Ciò che ci spinge in primis è la passione poi tutto il resto, faremo del nostro meglio e poi ci rimetteremo al giudizio della critica".

     

    Questa la trama del film: Alex è un uomo sposato da 10 anni con una donna benestante, conosce una donna bellissima e provocante di nome Angie e se ne innamora perdutamente.

     

    Un giorno mentre Alex ed Angie sono in auto appartati intenti nelle loro effusioni amorose, vengono aggrediti e derubati da 2 malviventi ed Alex durante la colluttazione, colpito alla testa sviene. Quando si riprende dei malviventi e di Angie non c'è più traccia.

     

    Da lì iniziano tutti i guai di Alex…

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...