spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Non si tratta di una ragazzata ma di strumentalizzazioni”

     

     

    Uno striscione, apparso sulla biblioteca comunale in corso di realizzazione sabato 10 novembre, rimosso dalla polizia municipale di Greve in Chianti, fa parlare il sindaco Alberto Bencistà di “strumentalizzazione politica più che una dimostrazione di amore per la cultura”.
     

    “Sabato mattina – spiega il sindaco – due giovani grevigiani, Leonardo Pierini e Giacomo Magini hanno affisso (abusivamente) uno striscione sulle pareti della nuova biblioteca comunale che conteneva il seguente testo: Art. 9 La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e della ricerca scientifica. E il Comune? Biblioteca aperta subito. Considerando che comunque la biblioteca attuale è in piena attività ed i lavori della nuova sono praticamente terminati  (mancano l’ascensore ed il sistema antitaccheggio) grazie all’impegno economico dell’attuale amministrazione e nonostante  il patto di stabilità, la  “ragazzata” si configura più come una strumentalizzazione politica che una dimostrazione d’amore per la cultura”.
     

    “Sarebbe bastata infatti – prosegue il sindaco – una richiesta d’incontro con me o con Letizia  Burgassi (assessore alla scuola) o con Simone Secchi (assessore ai lavori pubblici) per avere tutte le informazioni utili sulle problematiche che hanno accompagnato la costruzione della nuova biblioteca”.
     

    “A questo punto – annuncia il primo cittadino grevigiano – la giunta comunale ha deciso di organizzare una assemblea pubblica nei locali della nuova biblioteca martedì 27 novembre alle 21.30. Per spiegare ai cittadini la situazione che si è venuta a creare in conseguenza della chiusura delle indagini della Magistratura, che ha ipotizzato vari reati  a carico di funzionari comunali, direttore dei lavori ed imprese: racconteremo tutto, ma dubito che ad ascoltare ci saranno molti di coloro che hanno condiviso su Facebook l’iniziativa  dei due  “pierini””.
     

    “Comunque – conclude – arrivederci a tutti i cittadini che sono sinceramente interessati alle vicende della nuova biblioteca ed a collaborare con l’amministrazione comunale per la migliore gestione di questo importante nuovo spazio culturale grevigiano. Ci vediamo all’assemblea di martedì 27 novembre alle ore 21.30 nei locali della nuova biblioteca”.
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...