spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 29 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    In 100 da Greve in Chianti. Il sindaco: “Sui rifiuti centrali i cittadini”

    Cinema Odeon strapieno mercoledì 23 gennaio per la prima nazionale di "Trashed", docu-film sulla raccolta e smaltimento dei rifiuti che vede fra gli interpreti Jeremy Irons.

     

    Circa cento i grevigiani che, fra pullman organizzato dall'amministrazione comunale (con le brillanti Francesca Lotti e Alessandra Molletti a tirare le fila), che patrocinava la serata assieme, fra gli altri, a Medicina Democratica, e auto proprie, hanno raggiunto il cinema fiorentino.

     

    "Una grande partecipazione – sottolinea il sindaco grevigiano Alberto Bencistà – che testimonia quanto la questione-rifiuti, la loro raccolta, il loro smaltimento, sia sentita. C'è la consapevolezza, che esce anche dal film, della drammaticità dell'inquinamento ambientale, dovuta in parte anche ai metodi tradizionali di smaltimento, discariche e inceneritori in primis".

     

    Una serata, quella dell'Oden (in foto), che si configurava come il primo passaggio di un nuovo capitolo della lotta di Greve in Chianti ("e di tutti coloro i quali ci vorranno sostenere" sottolinea Bencistà) contro la realizzazione, nell'ambito del piano interprovinciale dei rifiuti, dell'inceneritore di Testi.

     

    "La questione – prosegue il sindaco – riguarda direttamente i cittadini: mi auguro che nell'ambito del consiglio comunale del 25 gennaio, dove consegneremo gli attestati di cittadini emeriti allo scienziato Paul Connett, a Rossano Ercolini ("Rifiuti Zero", Capannori, entrambi presenti, n.d.r.), a Jeremy Irons e alla regista del film, venga approvato all'unanimità l'ordine del giorno che presenteremo".

     

    Nel quale si autorizzerà l'adesione dell'amministrazione comunale di Greve in Chianti alla rete "Rifiuti Zero" entro il 2020, "dato l'alto valore paesaggistico e ambientale del nostro territorio e l'alto pregio delle nostre eccellenze agro-alimentari".

     

    Per raggiungere questo fine l'ordine del giorno chiederà alla giunta di "contrastare in tutte le sedi e con le iniziative opportune la realizzazione dell'inceneritore a Greve in Chianti (Testi); predisporre progetti e proposte da indirizzare alle istituzioni (Regione, Provincia, Comuni) e a Quadrifoglio per elevare la raccolta differenziata per arrivare almeno il prima possibile al 65%; realizzare entro il 2013 l'ecostazione di Meleto; istituire l'osservatorio Rifiuti Zero".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...