domenica 29 Novembre 2020
Altre aree

    Un sabato… a tutto pesce da 222 La Route a Chiocchio: a pranzo e a cena si sceglie in un super menu

    A pranzo e a cena si può scegliere in un menu che prevede tre antipasti, tre primi piatti e tre secondi: prenotazioni entro venerdì 23 ottobre

    CHIOCCHIO (GREVE IN CHIANTI) – Un sabato (il prossimo 24 ottobre) a tutto pesce da 222 La Route, presso il circolo Arci di Chiocchio.

    A pranzo e a cena si può scegliere in un menu (ve lo riportiamo di seguito) che prevede la possibilità di scegliere fra tre antipasti, tre primi piatti e tre secondi.

    Nel rispetto delle disposizioni governative per la prevenzione del contagio da Covid-19 la penotazione è obbligatoria entro il venerdì.

    Lasciare nome, recapito telefonico, numero commensali presso il bar o via WhatsApp al 3703784262.

    ANTIPASTI

    • Carpaccio di tonno affumicato con rucola;

    • Bruschetta livornese (caciucchino)

    • Insalata tiepida alla siciliana (patate, acciughe, melanzane)

    PRIMI PIATTI

    • Risotto ai gamberi

    • Tagliolini freschi allo scoglio

    • Linguine alle vongole

    SECONDI PIATTI

    • Salmone ai capperi di Sicilia

    • Impepata di cozze

    • Fritto misto

    CONTORNO

    • Ratatouille di verdure ed insalata

    Informazioni e prenotazioni (entro venerdì): 3703784262.

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...