spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Corso di Primo Soccorso Sanitario della Misericordia di Impruneta: aperte le iscrizioni

    Il Provveditore Paolo Poggini: "Ci rivolgiamo a tutte le persone di buona volontà, invitandole a donare qualche ora del proprio tempo libero al prossimo bisognoso"

    IMPRUNETA – Sono aperte le iscrizioni al Corso di Primo Soccorso Sanitario ed esecutore BLSDA per Soccorritore di livello base, organizzato dalla Misericordia di Impruneta.

    Il Corso è aperto a tutte le persone ambosesso dai 16 anni in su.

    Il periodo formativo si svolgerà presso la sede operativa della Misericordia di Impruneta con cadenza settimanale e della durata di un mese.

    Al termine i partecipanti potranno svolgere le attività di trasporto sanitario e/o di accompagnamento di persone non deambulanti per servizio sociale.

    Per informazioni e iscrizioni telefonare al numero 0552011088 o inviare una mail a miseimpruneta@tiscali.it.

    “L’invito – dice il Provveditore della Confraternita imprunetina, Paolo Poggini – è rivolto a tutte le persone di buona volontà, invitandole a donare qualche ora del proprio tempo libero al prossimo bisognoso”.

    “Da sempre – ricorda – la Misericordia di Impruneta è presente e svolge attività di soccorso con ambulanza in emergenza e ordinario, trasporto infermi, assistenze a gare e manifestazioni, attività di protezione civile, corsi di primo soccorso”.

    “Tutte le attività – precisa in conclusione – sono svolte grazie ai volontari che prestano gratuitamente la loro opera senza alcun tipo di compenso e con lo stile del buon samaritano. Donando alcune ore settimanali alle persone bisognose, ai disabili, agli anziani e a tutto coloro che hanno bisogno di assistenza e di soccorso”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...