spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Revoca finanziamento scuole Impruneta: cinque consiglieri di opposizione sfiduciano il sindaco

    Mozione consiliare: "E' arrivato il momento che Alessio Calamandrei risponda politicamente del peggior disastro della recente storia di Impruneta"

    IMPRUNETA – Cinque consiglieri comunali di opposizione a Impruneta hanno presentato una mozione di sfiducia nei confronti del sindaco, Alessio Calamandrei.

    Sono Gabriele Franchi (Cittadini Per Impruneta), Roberto Viti (Obbiettivo Comune), Flavia Maurri (MoVimento 5 Stelle), Chiara Innocenti (Gruppo Misto) e Matteo Zoppini (Fratelli d’Italia-centrodestra).

    Il tema è quello delle ormai “famose” scuole nella zona della piazza Bandinelli, che non verranno costruite. 

    “Dopo che anche il Cipe ha revocato il finanziamento di 4,43 milioni – dicono i consiglieri – il progetto nuovi plessi ai Sassi Neri è definitivamente morto”.

    “Nessuno – accusano – si è preso la responsabilità per questo clamoroso fallimento, che rimane tuttavia ancora il progetto di legislatura”.

    “Sebbene tale scempio abbia avuto molti colpevoli – rilanciano – nessuno più di Alessio Calamandrei ne è stato l’artefice e l’esaltatore”.

    “Abbiamo perciò ritenuto necessario – argomentano i quattro consiglieri – presentare una mozione di sfiducia nei suoi confronti, un atto dovuto per denunciare  il danno enorme fatto alla collettività imprunetina e all’intelligenza di tante persone”.

    “Il colpo della perdita totale dei finanziamenti – rilanciano – si aggiunge a quelli già in atto sulle strutture scolastiche del capoluogo, sulla sua socialità, sulle famiglie, sui bambini e su tutto ciò che gravita intorno al mondo scuola”.

    “Noi – concludono – crediamo che fare politica non debba coincidere in alcun modo con promesse fasulle e fughe dalle proprie responsabilità: è arrivato il momento che il sindaco risponda politicamente del peggior disastro della recente storia di Impruneta”.

    La mozione di sfiducia

    Mozione sfiducia

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...