spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Verdi per Impruneta: “Vengano riattivati  due fontanelli pubblici di Via Ho Chi Minh e piazza Bandinelli”

    "In particolare dovrebbero essere mantenuti attivi, o riattivati, tutti quelli censiti nelle carte degli strumenti urbanistici comunali, oltre a quelli segnalati dai cittadini"

    IMPRUNETA – “Vengano prontamente riattivati due fontanelli pubblici dei giardini di via Ho Chi Minh e quello dei giardini di piazza Bandinelli, a servizio della comunità e dei viandanti”.

    È la richiesta contenuta nella istanza presentata in Comune dai Verdi per Impruneta, in concomitanza della “Giornata Mondiale dell’acqua” di ieri, 22 marzo.

    “E’ stata positiva – riprendono – l’installazione dei cosiddetti “fontanelli di qualità” (con acqua dell’acquedotto filtrata), finalizzata anche alla riduzione dell’uso della plastica per i contenitori a perdere utilizzati per contenerla”.

    “Risulta pertanto quantomeno singolare – rilanciano – che nello stesso tempo i normali fontanelli pubblici, presenti nelle diverse frazioni, che per analogia chiameremo i “fontanelli liberi”, da cui ci si può abbeverare senza particolare costi per la loro manutenzione e funzionalità, nel corso degli anni siano invece progressivamente stati disattivati o rimossi”.

    “Ci è prevenuta segnalazione da parte di cittadini – rimarcano – che addirittura adesso sono “a secco” anche fontanelli presenti nei giardini pubblici: due fontanelli ai giardini di via Ho Chi Minh e quello ai giardini di Piazza Bandinelli non erogano acqua ad uso dei frequentatori”.

    Il consiglio comunale di Impruneta, facendo seguito di una petizione popolare promossa dai Verdi per Impruneta in passato ha recepito nel proprio Statuto comunale (Art 6, co.17) il “diritto all’acqua”.

    Riconoscendo “l’accesso all’acqua come diritto umano, universale, indivisibile, inalienabile e lo status dell’acqua come bene comune pubblico”.

    In occasione della “Giornata mondiale dell’acqua” i Verdi per Impruneta chiedono quindi che “il Comune di Impruneta e Publiacqua, si attivino per tradurre in coerenti atti e comportamenti a livello locale le dichiarazioni di principio, mantenendo la fruibilità di tutti i fontanelli pubblici del territorio”.

    “In particolare – aggiungono – dovrebbero essere mantenuti attivi, o riattivati, tutti quelli censiti nelle carte degli strumenti urbanistici comunali, oltre a quelli segnalati dai cittadini”.

    Nel frattempo i Verdi per Impruneta hanno attivato un censimento dei fontanelli pubblici del territorio comunale.

    La mappa interattiva dei fontanelli attualmente “registrati” è consultabile on-line dal sito web www.ondaverde.ilcannocchiale.it, dove è possibile visualizzare la localizzazione, condizione d’uso (attivo, disattivato, rimosso) e foto di ciascun fontanello censito.

    Il censimento prosegue, invitiamo quindi i cittadini a continuare a segnalare i fontanelli, quelli esistenti ma anche quelli che negli anni sono stati disattivati o rimossi, ed inviare anche eventuali immagini e notizie in merito, scrivendo a verdi_per_impruneta@yahoo.it.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...