spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Febbraio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “San Fabiano, perdita d’acqua segnalata il 23 agosto: l’acqua continua ancora a scorrere…”

    "E non è la prima volta che segnalo perdite dall'acquedotto della Vena, nel tratto che conosco, ne ho segnalate diverse e anche ricorrenti..."

    LAUDATO SI’, MI SIGNORE, PER SOR’ACQUA, LA QUALE é MULTO UTILE ET HUMILE ET PRETIOSA ET CASTA

    (dal cantico delle creature San Francesco 1224-1226)

    Sono Giovanni Pantani da San Fabiano (San Casciano): il 23 agosto del 2023 ho segnalato, al numero di Publiacqua, una perdita di acqua dall’acquedotto della Vena, ai margini di un oliveto in località San Fabiano.

    Successivamente alla mia segnalazione è passato il personale di Publiacqua per constatare cosa c’era da fare.

    Al 4 ottobre 2023 l’acqua continua a scorrere e nessuno ha riparato la perdita.

    Ho richiamato il numero di Publiacqua per segnalare nuovamente la perdita e sollecitarne la riparazione.

    Alla luce del meraviglioso cantico delle creature di San Francesco, che dal 1224-1226 ci ricorda l’importanza anche dell’acqua, mi domando:

    1. Quando verrà riparata la perdita?

    2. Quanta acqua è andata persa e quanta ne andrà ancora perduta?

    3. Chi é che spreca l’acqua?

    Non è la prima volta che segnalo perdite dall’acquedotto della Vena, nel tratto che conosco, ne ho segnalate diverse e anche ricorrenti.

    L’acquedotto della Vena è un acquedotto molto vecchio, che serve una parte del comune di San Casciano,

    Allego alcune foto, da sotto il tombino, comincia il rigagnolo che i cinghiali hanno trasformato in vasche di fango lungo il percorso, almeno loro godono della situazione.

    Giovanni Pantani

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: redazione@gazzettinodelchianti.it

    Leggi anche...