spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 23 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Verdi per Impruneta: “La novella dello stento dei… fontanelli dimenticati”

    "Ad oggi, continuano a rimanere a "becco asciutto" anche i fontanelli installati nei luoghi più frequentati dalla popolazione"

    Impruneta rimane ancora il Comune dei … “fontanelli dimenticati”.

    Con la data simbolica della “Giornata Mondiale dell’acqua” (22 marzo) sono già trascorsi due anni da quando i Verdi per Impruneta con una istanza presentata al Comune (ultima di una lunga serie), chiedevano fossero riattivati i fontanelli pubblici – alcuni misteriosamente “dismessi” – presenti sul territorio comunale.

    Lo scorso agosto 2023 con un comunicato, via web, il Comune aveva reso noto che, a seguito delle segnalazioni di cittadini che “lamentavano malfunzionamenti” dei fontanelli pubblici, il Comune aveva effettuato una ricognizione, anche alla presenza dell’assessore ai lavori pubblici, “su tutti i 40 fontanelli presenti sul territorio comunale”: al termine della ispezione, venivano riscontrati “25 fontanelli perfettamente funzionanti” mentre gli altri “15 richiedono interventi di manutenzione”.

    Da allora la situazione non è però cambiata, tanto che, ad oggi, continuano a rimanere a “becco asciutto” anche i fontanelli installati nei luoghi più frequentati dalla popolazione: uno ai giardini della “Barazzina”, due ai giardini di Via Ho Chi Minh, e quello dei giardini ai Bottai.

    Da registrare positivamente che nei giorni scorsi il fontanello al pozzo in piazza Buondelmonti – che non erogava acqua dal 2008 – sia stato riattivato grazie all’intervento volontario di due idraulici del paese, Paolo Turchi e padre, installando un meccanismo che consente di erogare l’acqua prelevandola dalla cisterna sotto il pozzo, che però non è potabile.

    La riattivazione ha quindi una funzione sostanzialmente “estetica”, tanto che il Comune che la prima cosa che ha fatto è applicare al fontanello del pozzo una targhetta bilingue che avvisa “acqua non potabile, non-drinking water”.

    Peccato che invece il Comune in quindici anni non sia stato in grado di intervenire per sistemare la tubatura che fino al 2008 alimentava con l’acqua potabile il fontanello del pozzo, con il collegamento all’acquedotto comunale.

    Ricordiamo infatti che già nel 2008, quando il pozzo smise di erogare acqua, l’allora assessore competente ad una interrogazione dei Verdi per Impruneta rispose che la disattivazione del fontanello in piazza Buondelmonti era avvenuta a seguito di rotture sulla rete idrica che “hanno consigliato la chiusura della tubazione per evitare sprechi d’acqua e costi di ricostruzione”.

    Da tempo i Verdi per Impruneta hanno attivato un censimento dei fontanelli pubblici del territorio comunale, grazie anche alle segnalazioni di tanti cittadini: la mappa interattiva dei fontanelli attualmente “registrati” è consultabile on-line dal sito web https://ondaverdeimpruneta.wordpress.com, dove è possibile visualizzare la localizzazione, condizione d’uso (attivo, disattivato, rimosso ..) e foto di ciascun fontanello censito.

    I cittadini possono contribuire ad aggiornarlo, inviando le loro segnalazioni a verdi_per_impruneta@yahoo.com.

    Quanto poi al numero dei 40 fontanelli ispezionati dal Comune lo scorso agosto, avremmo a che ridire, visto che il censimento dei fontanelli pubblici effettuato dai Verdi per Impruneta, ne rileva almeno 52, di cui 35 attivi e 17 non attivi (senza contare quelli rimossi).

    Verdi per Impruneta

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: redazione@gazzettinodelchianti.it

    Leggi anche...