spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 7 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Foto (e proteste) da parte di una lettrice: presto saranno rimossi per il “porta a porta”

    SAN CASCIANO – Le foto che vedete qui sopra sono state inviate da una nostra lettrice che vive in via don Tebaldo Pellizzari, una "traversa" che parta da via Borromeo e rientra verso la campagna sancascianese.

     

    Zona fortemente urbanizzata, ha visto negli anni i suoi cassonetti invasi da qualsiasi tipo di rifiuto: è in particolare il loro posizionamento, defilato e lungo una via di grande passaggio, a renderli "appetibili" per i maleducati.

     

    "Per la seconda volta – ci scrive la nostra lettrice – mi trovo a segnalarvi  la problematica dei rifiuti in questa strada, che è una vera e propria discarica a cielo aperto. Domenica mattina i cassonetti strabordavano: passeggini, bottiglie, mobili, ceste, rifiuti di ogni genere e cattivo odore". 

     

    "Vorrei sapere – conclude – a cosa servono telecamere e chiavette se poi la gente continua a fare come vuole?".

     

    La lettrice ha perfettamente ragione, ma di fronte alla maleducazione e allo scarso senso civico si può davvero poco.

     

     

    La novità che però a breve riguarderà anche quella strada è l'introduzione della raccolta "porta a porta", ampliata dal centro storico alle vie limitrofe: saranno rimossi i cassonetti in piazza Aldo Moro, viale Corsini, piazza i Chisci, via don Tebaldo Pellizzari, via Borromeo, piazza della Repubblica. Rimarranno solo le campane verdi per la raccolta del vetro.

     

    L’estensione del porta a porta avverrà per chi vive in queste zone: "Naturalmente – ha spiegato nelle scorse settimane l'assessore all'ambiente Carlo Savi – prima di mettere in atto il tutto le famiglie interessate saranno informate con appositi opuscoli, con gli orari e i giorni nei quali si potranno mettere al civico dell’abitazione le tipologie di differenti rifiuti, come riportato dal calendario settimanale".

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...