spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Domani al Niccolini: associata allo spettacolo la grande cucina dello chef Matia Barciulli

    SAN CASCIANO – Spettacoli come piatti da degustare seduti in platea, odori e profumi di un palcoscenico che sforna teglie fumanti di emozioni per soddisfare i palati più esigenti.

     

    La cucina del Teatro Niccolini si apre e svela i segreti di un cartellone ricco di sapori, i dieci titoli cotti a puntino dal Comune e dal suo storico partner Fondazione Toscana Spettacolo, con la sigla di uno chef d’eccezione Ugo Chiti.

     

    Un menù di appuntamenti preparati con ingredienti freschi di stagione che amano ispirarsi alle ricette della tradizione rivisitate in chiave contemporanea. Il segno del buongusto per la tavola e il sipario è la formula con la quale il teatro Niccolini ha aperto quest’anno la sua diciassettesima edizione.

     

    Un’accoppiata vincente composta dall’attore Massimo Salvianti, una delle colonne portanti della compagnia Arca Azzurra, e dal pluristellato chef di casa Antinori Matia Barciulli, hanno ideato una trasposizione culinaria della stagione teatrale di San Casciano.

     

    Un piatto per ogni spettacolo traendo spunto dai contenuti del cartellone e dalla vasta gamma di eccellenze culinarie che rendono unica la cucina chiantigiana.

     

    Se “Pinocchio”, ultimo capolavoro firmato da Ugo Chiti, frutto del suo adattamento dal testo di Carlo Collodi, ha ispirato la fantasia di Barciulli per una rielaborazione della schiacciata con l’uva, “La Purga” di Georges Feydeau, per la regia di Arturo Cirillo, in programma al Niccolini domani domenica 1 dicembre alle 21, è lo spettacolo che serve "in poltrona" olio di extravergine di oliva.

     

    Cibo per la mente e per gli appetiti più insaziabili deliziati dall’estro dell’attore e dai segreti di un grande maestro dei sapori.

     

    “Un’occasione e una ricetta culturale innovativa, un’idea per avvicinare le persone al mondo del teatro – ha commentato il sindaco Massimiliano Pescini – farlo conoscere con divertimento e con la giusta leggerezza. Amalgamare la stagione del nostro teatro con la sapienza di uno chef importante come il nostro Matia Barciulli e l’abilità oratoria di Massimo Salvianti”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...