spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 4 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Stelle fra le Mense”: alle elementari di San Casciano il maestro del Cacciucco

    Da Livorno Michelangelo Rongo ha rivisitato i piatti di pesce, proponendo un "fishburger"... made in Chianti

    SAN CASCIANO – I bimbi forse non sanno cheCacciucco è l'unica parola italiana a contenere cinque "c" ma da oggi, proprio al fianco di uno dei maestri della specialità livornese, sapranno apprezzare meglio le tante qualità del pesce povero.

     

    Non più dimenticato o rifiutato dai bambini schizzinosi alla vista di merluzzi e platesse. Almeno questo è l'obiettivo che si è posto il Comune di San Casciano al suo penultimo appuntamento con la ristorazione scolastica e il progetto antispreco “Stelle tra le Mense” che si avvale dell'inedito sodalizio tra alcuni degli chef della Toscana più rinomati e i cuochi comunali che lavorano all'interno delle scuole del territorio.

     

    A gestire i 360 palati della primaria Machiavelli è toccato questa mattina a Michelangelo Rongo del ristorante "L'Aragosta" di Livorno che, con l'assistente Doriano Signorini, ha rielaborato il menù del giorno rivisitando il merluzzo, proposto come fishburger made in Chianti: pane cotto al vapore con merluzzo impanato e cotto al forno, condito con olio di oliva extravergine, maionese fatta in casa senza l'utilizzo di uova, insalata e pomodori.

     

    “Un modo diverso, nella presentazione e nel gusto – ha dichiarato lo chef Rongo – per avvicinare i bimbi al gusto light del pesce”.

     

    L'idea, giocosa e frizzante, si è rivelata un successo. “Gli studenti della primaria hanno dedicato una vera e propria ovazione ai cuochi – ha aggiunto l'assessore alla pubblica istruzione Chiara Molducci – e di questo siamo molto contenti”.

     

    Il progetto si basa sulla collaborazione dei cuochi comunali che possono apprendere e perfezionare i segreti del mestiere lavorando insieme agli chef.

     

     

    A confermarlo sono le cuoche della Cir Food Tiziana Menghetti, Sonia Fusi, Sabrina Fiorentini e Beatrice Marranci. Hanno partecipato all'iniziativa anche la vicepreside dell'Istituto comprensivo Carla Ghirlandini, Alessandro Giomi, direttore refezione scolastica Cir Food e l'ideatrice del progetto Marisa Ferrari, responsabile del servizio educativo del Comune.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...