spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 5 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Al Crc Antella riparte la stagione cinematografica: e si parte con il botto

    In programmazione questo fine settimana il film "Il signore delle formiche", con Luigi Lo Cascio, Elio Germano e Sara Serraiocco

    ANTELLA (BAGNO A RIPOLI) – Tornano gli appuntamenti con il grande schermo al cinema del Crc Antella.

    Questo fine settimana ripartono le proiezioni con il film “Il signore delle formiche”.

    La pellicola sarà proiettata venerdì 7 ottobre, sabato 8 ottobre alle ore 21.30 e domenica 9 ottobre alle ore 17 e 21.30.

    Il film, in concorso alla 79ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, ripercorre la vicenda di Aldo Braibanti, protagonista tra il 1964 e il 1968 del cosiddetto “caso Braibanti”, interpretato da Luigi Lo Cascio.

    Aldo Braibanti era uno scrittore italiano che nel 1968 era stato prima accusato e in seguito condannato per plagio.

    In verità, l’uomo non aveva commesso reato, ma l’imputazione serviva a coprire la vera accusa, quella di omosessualità.

    Nel cast del film figurano anche Elio Germano e Sara Serraiocco.

    La programmazione cinematografica del Cinema Antella si svolge con il patrocinio del Comune.

    Il venerdì e la  domenica: pizza + bevuta +  cinema: 15 euro.

    Il Cinema Antella si trova presso il Crc Antella in via di Pulicciano 53, all’Antella. Info: 055621207.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua