spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Aperitivo in Rosso”: serata contro la violenza sulle donne al CRC dell’Antella. A favore di Artemisia

    La gioia dell'associazione: "Grazie di cuore a Silvia Catelani e alle meravigliose donne del circolo; a tutti quanti hanno preso parte a questo evento; ad Alessia Lastrucci per il suo intervento"

    ANTELLA (BAGNO A RIPOLI) – Si è svolto ieri sera, martedì 28 maggio, al CRC dell’Antella, l'”Aperitivo in Rosso”, un momento conviviale pensato per mettere ancora una volta al centro dell’attenzione il tema della violenza sulle donne.

    Il ricavato della serata era destinato all’Associazione Artemisia Centro Antiviolenza, che sul tema della lotta contro la violenza sulle donne è, anche nel nostro territorio, punto di riferimento.

    E proprio Artemisia esprime la sua soddisfazione per la serata antellese.

    “Un nuovo momento di condivisione e convivialità – dicono – Una serata di raccolta fondi e sensibilizzazione al rispetto di genere e contro la violenza sulle donne”.

    “Grazie di cuore a Silvia Catelani e alle meravigliose donne del circolo – concludono da Artemisia – grazie a tutti quanti hanno preso parte a questo incontro, grazie ad Alessia Lastrucci per il suo intervento di sensibilizzazione e informazione”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...