sabato 26 Settembre 2020
Altre aree

    Aperto il bando per il contributo affitto. Possibilità di fare domanda fino al 7 settembre (solo online)

    Eventuali domande pervenute con modalità diverse dalla procedura online non saranno valutate ai fini dell’inserimento in graduatoria

    BAGNO A RIPOLI – È già consultabile e compilabile sul sito del Comune di Bagno a Ripoli il modulo relativo alla Domanda di contributo a integrazione del canone di locazione per l’anno 2020.

    Quest’anno la domanda potrà essere effettuata solo online, riempiendo il “form” alla pagina https://www.comune.bagno-a-ripoli.fi.it/domanda-di-contributo-ad-integrazione-del-canone-di-locazione-anno-2020.

    Eventuali domande pervenute con modalità diverse dalla procedura online non saranno valutate ai fini dell’inserimento in graduatoria.

    Alla pagina https://www.comune.bagno-a-ripoli.fi.it/rete-civica/bando-contributo-affitto-2020, tra gli allegati, è possibile invece consultare il testo integrale del bando, l’elenco dei documenti da allegare e l’autocertificazione da scaricare per chi ha una dichiarazione ISEE “0” (da allegare al form). Termine ultimo per presentare la richiesta lunedì 7 settembre alle ore 12.00.

    L’elenco provvisorio degli ammessi e degli esclusi al contributo verrà pubblicato all’Albo Pretorio del Comune entro il 30 settembre 2020.

    La graduatoria definitiva verrà pubblicata entro e non oltre il 31 ottobre e avrà validità fino al 31 dicembre 2020.

    Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Ufficio ai numeri 0556390394 o 0556390352 o all’indirizzo mail [email protected].

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino