spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 27 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Bagno a Ripoli, il Comune: “Completata la manutenzione straordinaria dei cimiteri comunali”

    "In vista dell'1 e 2 novembre, si sono appena conclusi gli interventi di manutenzione e pulizia straordinaria delle strutture"

    BAGNO A RIPOLI – Come ogni anno, in vista delle celebrazioni di Ognissanti e dei Defunti dell’1 e del 2 novembre, “sono stati eseguiti – dice l’amministrazione comunale – nei giorni scorsi i lavori di manutenzione e pulizia straordinaria all’interno dei cimiteri comunali di Bagno a Ripoli”.

    “Accanto ad un’attività di pulizia generale – viene spiegato – è stata compiuta la risistemazione dell’accessibilità alle strutture, con la manutenzione dei vialetti interni ed esterni, la pulizia dei camminamenti principali e la sistemazione del verde”.

    “Alla luce del perdurare delle misure di prevenzione dal contagio – proseguono dal palazzo comunale – è stata condotta la sanificazione e l’igienizzazione dei locali, con particolare riguardo ai bagni pubblici in cui sarà fatta un’ulteriore pulizia nella serata di sabato”.

    I cimiteri saranno presidiati dal personale del Comune nei tre giorni di maggiore afflusso (da domenica 31 ottobre a martedì 2 novembre).

    “Teniamo molto al decoro dei nostri cimiteri comunali – dichiarano il sindaco Francesco Casini e l’assessore ai lavori pubblici Francesco Pignotti – e anche quest’anno vogliamo che siano il più possibile accoglienti e accessibili per chi verrà a trovare i propri cari nel giorno della commemorazione dei defunti”.

    Come sempre, a partire dall’1 novembre (e fino al 31 marzo) entrerà in vigore l’orario invernale, che vedrà i cimiteri comunali aperti tutti i giorni (tranne il mercoledì) dalle 8 alle 17.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...