spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 19 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Chiusura di via Roma, nel centro abitato di Bagno a Ripoli, dal 15 luglio al 9 agosto

    Nel tratto compreso tra l'intersezione con via di Ritortoli e l'intersezione con via Procacci. Per lavori di Publiacqua

    BAGNO A RIPOLI – Via Roma, nel tratto compreso tra l’intersezione con via di Ritortoli e l’intersezione con via Procacci, sarà chiusa dalle ore 9 di lunedì 15 luglio alle ore 17 del 9 agosto con orario 00-24 per lavori a cura di Publiacqua.

    Si tratta dell’ultima fase del complesso lavoro di sostituzione della condotta idrica lungo tutta la via Roma.

    Per il traffico privato la viabilità alternativa è: direzione San Donato, da via Ritortoli – piazza della Vittoria – via Procacci

    Direzione Firenze: da via Fratelli Orsi – viale delle Arti – via Granacci – via Le Plessis Robinson.

    Per il trasporto pubblico (TPL) la viabilità alternativa è: direzione San Donato, da via Olmi – viale Pian di Ripoli – via Granacci – viale delle Arti – via F.lli Orsi; o in alternativa da via Ritortoli –piazza della Vittoria – via Matteotti – via I Maggio.

    Direzione Firenze: da via Fratelli Orsi – viale delle Arti – via Granacci – via Le Plessis Robinson.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...