spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 5 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Comandante”: da oggi a domenica al cinema Antella il film con Pierfrancesco Favino

    Il film è ispirato alla vera storia di Salvatore Todaro (Pierfrancesco Favino), comandante di sommergibili della Regia Marina durante la Seconda Guerra Mondiale

    ANTELLA (BAGNO A RIPOLI) – “Comandante” protagonista al cinema Antella. La pellicola sarà proiettata venerdì 24 novembre, sabato 25 novembre alle ore 21.30 e domenica 26 novembre alle ore 17.00 e 21.30.

    Il film è ispirato alla vera storia di Salvatore Todaro (Pierfrancesco Favino), comandante di sommergibili della Regia Marina durante la Seconda Guerra Mondiale.

    Durante una missione nell’Atlantico, un mercantile di nazionalità belga apre il fuoco contro il sommergibile di Todaro  e contro il suo equipaggio.

    La battaglia è violenta e Todaro affonda il mercantile a colpi di cannone. Todaro decide di mettere in salvo i naufraghi nemici, agganciandoli al suo sommergibile per trascinarli verso il porto di Santa Maria delle Azzorre.

    La programmazione cinematografica del Cinema Antella si svolge con il patrocinio del Comune.

    Il venerdì e la domenica: pizza + bevuta + cinema: 16 euro. Il Cinema Antella si trova presso il CRC Antella in via di Pulicciano 53 all’Antella. Info: 055621207.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...