spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Riguarda la Protezione Civile: il 15 dicembre giornata di insegnamento del montaggio catene

    BAGNO A RIPOLI – Firmata il 5 dicembre nel palazzo comunale ripolese, la Convenzione per il triennio 2013-2015 tra il Comune di Bagno a Ripoli e le sei associazioni di volontariato della Protezione Civile del territorio: Croce Rossa Italiana – Comitato Locale di Bagno a Ripoli; Fratellanza Popolare di Grassina; Gruppo P.C. Colline Fiorentine; Misericordia di Antella; Misericordia di Badia a Ripoli; Vab – Sezione di Bagno a Ripoli.

     

    La prima iniziativa del team sarà la giornata di montaggio delle catene in tre luoghi di Bagno a Ripoli (I Ponti), Grassina (Via Tegolaia) e Antella (Piazza Peruzzi) di domenica 15 dicembre 2013, ore 9.30-12.30  (sedi da verificare).

     

    “Continua la collaborazione fra Comune di Bagno a Ripoli e le sei associazioni di volontariato della Protezione Civile del territorio – ha dichiarato l'assessore Silvia Tacconi – una disponibilità e un sostegno reciproci che indicano la strada della prosecuzione del lavoro di gruppo. In questi ultimi anni, i servizi e le iniziative che siamo riusciti a realizzare insieme sono cresciuti per quantità e qualità. Giusto dunque proseguire il cammino congiunto”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...