spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 23 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Per quanto riguarda quella ripolese un grandissimo sforzo da parte dei volontari

    BAGNO A RIPOLI – I Mondiali di ciclismo a Firenze hanno significato anche un dispiego di oltre 2.000 volontari in tutta l’area interessata al circuito ed in particolare per quanto riguarda Firenze e la sua provincia i dati relativi all’impiego della Croce Rossa Italiana, dei Comitati territoriali più vicini ovvero Firenze e Bagno a Ripoli sono i seguenti. 

     

    Il Comitato Locale di Firenze ha messo a disposizione circa 20 volontari al giorno dedicati al servizio sanitario, alla protezione civile e al coordinamento. Per quanto riguarda l’emergenza sanitaria, oltre a garantire la continuazione senza interruzioni del servizio di emergenza territoriale in convenzione con il 118 per le 24 ore giornaliere, sono stati coperti anche i turni su 2 ambulanze aggiuntive in Piazza Libertà e al Centro Torrigiani.

     

    Altro personale sanitario è stato impiegato ai posti di soccorso temporaneo alle Cascine, a Fiesole e presso la tenda pneumatica del Comitato Locale di Firenze (allestita dai volontari tra venerdì sera e sabato mattina) dove è stata installata la postazione di soccorso principale allo stadio, vicino al villaggio del Mondiale.

     

    Un totale di circa 680 ore di impegno solo per l’attività sanitaria. Inoltre, tutti i giorni i volontari del Comitato di Firenze si sono occupati di presidiare 1 o 2 varchi di emergenza radiocollegati con il centro di coordinamento unificato, ovvero gli ingressi che gestivano i mezzi di emergenza e soccorso per garantire l’accessibilità dei soccorsi a tutta la città. Tutti i giorni del Mondiale sono stati sempre presenti alcuni volontari anche all’interno del Centro di Coordinamento Unificato all’Olmatello, occupandosi fra l’altro della Funzione-4 Volontariato.  

     

    Il Comitato Locale di Bagno a Ripoli durante la settimana, ha fornito a sua volta 114 ore di Ambulanza APS straordinaria, in aggiunta ai consueti turni in convenzione con la centrale operativa di Firenze Soccorso.

     

    I turni hanno comportato la presenza di 2, 3 o 4 volontari, a seconda delle necessità, dislocati fra le postazioni Libertà, Torrigiani, Mandela Forum, e di due autoambulanze diurne e notturne. Oltre a ciò, è stata fornita quotidianamente l’assistenza alla gara, interamente seguita dalla autoambulanza con ulteriori 68 ore nell'arco di tutta la settimana.  Per la copertura dei turni sopra descritti, sono stati impegnati 15 volontari. 

     

    "Analizzando la settimana – fanno sapere dalla Croce Rossa – il bilancio del lavoro non può  che essere decisamente soddisfacente, sia dal punto di vista dell’operatività e della partecipazione, che dei risultati di un impegno così costante e intenso. Un ringraziamento particolare quindi è dovuto a tutti i volontari che continuano a dedicarsi agli altri e alla propria città, per tutte le volte che è necessario e che rendono possibile la realizzazione di questi grandi eventi".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...