spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il Comune di Bagno a Ripoli ha bisogno di appartamenti per famiglie rimaste senza casa dopo l’alluvione

    Per nuclei familiari di 2/3/4 persone, preferibilmente in zona Grassina, Antella, Ponte a Ema: costo dell'affitto a carico dell'amministrazione comunale

    BAGNO A RIPOLI – Appello del Comune di Bagno a Ripoli dopo l’alluvione che il 15 agosto scorso ha messo in ginocchio in particolare Grassina.

    L’amministrazione comunale sta cercando ancora alcune abitazioni arredate in affitto, per nuclei familiari di 2/3/4 persone, preferibilmente in zona Grassina, Antella, Ponte a Ema.

    Ne servono ad oggi, dopo le prime accoglienze già attivate, ancora 4.

    La necessità di affitto è ovviamente temporanea, variabile da 1 a 3 mesi, a seconda del tipo di intervento necessario al ripristino della propria abitazione.

    Il costo dell’affitto sarà coperto dal Comune stesso.

    I proprietari possono manifestare la propria disponibilità scrivendo a urp@comune.bagno-a-ripoli.fi.it.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...