spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il consigliere comunale Alberto Acanfora lascia Forza Italia e “abbraccia” la Lega

    "La mia non è una decisione impulsiva e repentina. Aderirò al gruppo Lega-Salvini premier semplicemente perché mi sento meglio rappresentato"

    BAGNO A RIPOLI – “In questo particolare momento storico ho maturato la convinzione che ci sia una scelta precisa, di campo, da fare. O si sta da una parte, oppure si sta dall’altra”.

    Inizia così la riflessione di Alberto Acanfora, consigliere comunale e storico volto di Forza Italia a Bagno a Ripoli, che annuncia in questa domenica di agosto il suo addio al partito azzurro e l’approdo alla Lega.

    “Ci sono dei principi e dei temi sensibili – riprende Acanfora – dove non è più possibile essere flessibili ne’ tantomeno restare a guardare il monopensiero unico dilagante”.

    “Anche l’ultima decisione del partito – rimarca – del “liberi tutti di F.I.” sulla legge Zan – Scalfarotto ha di che far riflettere”.

    “Poco importa – aggiunfe – che il presidente Berlusconi abbia poi imposto una sorta di dietro-front; il danno a mio avviso era già stato fatto e già in passato erano state prese delle prese di posizione quanto meno dubbie… su altrettanti temi importanti”.

    “Non mi sento più rappresentato – dice ancora – in questo momento così particolare, da Forza Italia”.

    “La gran confusione di questi ultimi eventi del partito toscano – dice riferendosi alle candidature per le elezioni regionali – hanno soltanto accelerato la mia fuori uscita, la decisione è maturata progressivamente nel tempo”.

    “Su determinati argomenti – sottolinea – non può esistere che un partito abbia posizioni ambigue, la gente poi non capisce”.

    “Sono rammaricato per la mia decisione – ammette – per i tanti amici che ho in Forza Italia e che ringrazio per tutto l’aiuto fornito in tante occasioni e per i tanti anni di militanza dove ho condiviso valori di libertà e democrazia ed ancora per i tanti che mi vogliono bene”.

    “La mia non è una decisione impulsiva e repentina – conclude – aderirò al gruppo Lega-Salvini premier semplicemente perché mi sento meglio rappresentato e per rendere ancora più efficace una sana opposizione di centro destra nel mio territorio”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...