spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 21 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il furgone su cui sta raccogliendo i rifiuti slitta via: ferito gravemente un 49enne all’Antella

    E' accaduto nella notte, in via Mazzini. L'uomo ha cercato di bloccarlo risalendo a bordo: in codice rosso a Ponte a Niccheri

    ANTELLA (BAGNO A RIPOLI) – Incidente sul lavoro nella notte appena trascorsa all’Antella, nel comune di Bagno a Ripoli.

    Tutto è avvenuto poco dopo mezzanotte in via Giuseppe Mazzini.

    La vittima è un uomo, classe 1974, dipendente di una cooperativa che opera per conto della società di raccolta rifiuti.

    Mentre stava svolgendo il suo turno di servizio (e in particolare si stava occupando della raccolta a mano dei rifiuti differenziati), si è accorto che il furgoncino, per cause in corso di accertamento, si stava spostando all’indietro.

    E, complice la pendenza della strada, stava invadendo la sede stradale.

    Mentre l’uomo ha cercato di bloccarlo risalendo a bordo, il mezzo è andato a sbattere prima contro un palo della luce e, successivamente, contro il cancello di una abitazione.

    L’uomo è stato soccorso da personale del 118, e trasportato in codice rosso presso il vicino ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri.

    Gravemente ferito quindi. Ma, dalle prime informazioni, non in pericolo di vita.

    Sul posto, oltre ai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Firenze, anche i vigili del fuoco per mettere in sicurezza il palo della luce e personale Asl per i rilievi di competenza.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...