spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Investito a Milano da un bus mentre attraversa la strada: non ce l’ha fatta Federico, 25enne dell’Antella

    L'incidente nella prima mattina di ieri, martedì 7 marzo. Troppo gravi le ferite riportate nell'impatto. Il sindaco Casini: "A lui, che aveva tutto un cammino davanti, va il pensiero più profondo"

    ANTELLA (BAGNO A RIPOLI) – Una comunità intera, quella di Bagno a Ripoli, che si stringe intorno alla famiglia di Federico Cafarella.

    Venticinque anni, dell’Antella (dove vivono ancora i suoi familiari), si trovava a Milano.

    Dove ieri, martedì 7 marzo, in prima mattinata, era stato investito da un autobus di linea. Mentre attraversava la strada, fra via Arici e via Padova: sembra che fosse sulle strisce pedonali.

    Troppo gravi le ferite riportate nell’impatto: Federico è morto alcune ore dopo. 

    Sarà la polizia locale milanese a ricostruire la dinamica dell’incidente. Potrà probabilmente avvalersi anche di alcune video registrazioni.

    Rimane, purtroppo, l’esito. Che è quello più drammatico di tutti. Federico non c’è più.

    “Un’altra vittima della strada, un’altra vita spezzata” sono le parole di cordoglio del sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini.

    “Stavolta  un giovane di soli 25 anni – prosegue – Federico, nato a cresciuto all’Antella dove ancora oggi vive la sua famiglia, investito da un bus mentre si trovava a Milano”.

    “A lui – prosegue il primo cittadino ripolese – che aveva tutto un cammino davanti, va il pensiero più profondo. Alla sua famiglia e ai suoi cari, le nostre condoglianze più sincere”.

    “Non si può nemmeno immaginare – conclude – il dolore che provano un babbo e una mamma che perdono il proprio figlio. Per di più così. Tutta la nostra comunità si stringe intorno a voi”.

    Federico Cafarella era conosciuto anche nel mondo calcistico fiorentino, essendo un ex arbitro Aia.

    Arbitri fiorentini in lutto per la scomparsa del giovane collega Federico Cafarella: “Un ragazzo solare e allegro”

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...