spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 10 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “La stranezza” al cinema Antella: il film con Toni Servillo, Ficarra e Picone

    Da venerdì a domenica in sala la pellicola italiana ispirata a Luigi Pirandello. Diretta da Roberto Andò, è ambientata nel 1920...

    ANTELLA (BAGNO A RIPOLI) – “La stranezza” protagonista al cinema Antella.

    La pellicola sarà proiettata venerdì 18 novembre, sabato 19 novembre alle ore 21.30 e domenica 20 novembre alle ore 17 e 21.30.

    Il film diretto da Roberto Andò, è ambientato nel 1920 e vede protagonista Luigi Pirandello (Toni Servillo), che mentre si trova nella sua Sicilia per un breve periodo, incappa in un evento improvviso.

    Lo scrittore fa la conoscenza di due personaggi, Onofrio Principato (Salvatore Ficarra) e Sebastiano Vella (Valentino Picone), attori di teatro dilettanti, che sono impegnati con le prove insieme il resto della troupe per una nuova messinscena.

    L’incontro tra Pirandello e la compagnia attoriale porterà alle loro vite tante sorprese imprevedibili.

    La programmazione cinematografica del Cinema Antella si svolge con il patrocinio del Comune.

    Il venerdì e la domenica: pizza + bevuta + cinema: 16 euro.

    Il Cinema Antella si trova presso il C.R.C. Antella in via di Pulicciano 53 all’Antella. Info: 055621207.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua