spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ecco la lista con la quale la Lega sostiene Alberto Acanfora candidato sindaco

    "Per la prima volta nella storia di questo comune i sostenitori e simpatizzanti del partito si sono compattati"

    BAGNO A RIPOLI – La Lega presenta la lista di candidati al consiglio comunale con la quale, assieme a quella di Forza Italia, andarà a sostenere la candidatura di Alberto Acanfora (in foto sopra) a sindaco di Bagno a Ripoli alle elezioni amministrative del prossimo 26 maggio.

     

    "Con grande soddisfazione – dicono dal partito – la Lega si presenterà con una lista autonoma per le prossime elezioni amministrative nel comune di Bagno a Ripoli".

     

    "Per la prima volta nella storia  di questo comune – tengono a dire – i sostenitori e simpatizzanti del partito si sono compattati e tutto il gruppo è riuscito a creare la sinergia giusta per la presentazione della lista".

     

     

    "Nessun politico professionista figura tra i candidati – rimarcano – tantissimi nomi nuovi alla prima esperienza".

     

    Questi i nomi di coloro che si presenteranno per la lista ''Lega Salvini Premier'' per la tornata elettorale del 26 maggio: Gregorio Martinelli, Andrea Baldini, Francesco Vulpiani, Alessandro Boni, Paola Frosali, Chiara Rimmaudo, Brunero Ieri,  Annaromana Santopaolo, Roberta Beranroli, Sonia Grimaldi, Enrico Tucci, Mirko Leoncini, Leonardo Comucci.

     

    "Adesso – concludono – è davvero iniziato il lavoro della Lega per ascoltare e affrontare tutte le problematiche di Bagno a Ripoli".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...