spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 27 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “La Luna e la Scatola di Latta” sul palco del Crc antellese

    L'Associazione Per Non Dimenticare – Do Not Forget Onlus e la Compagnia Il Teatro dell'Inutile, con il patrocinio del Comune di Bagno a Ripoli, presentano "La Luna e la Scatola di Latta", spettacolo che sarà messo in scena giovedì 7 febbraio alle 21, nel Teatro del Crc dell'Antella.

     

    Lo spettacolo è stato realizzato per il Giorno della Memoria 2013, a sostegno delle attività del Centro di documentazione e Progetto Donare la memoria. Testo di Giacomo Quinti. Regia di Daniele Torrini. Con Marco Bartolini, Luisa di Valvasone, Giulio Verniani, Daniele Torrini. Costumi di Cosimo Alcarese.

     

    Quattro storie: il campo di internamento di Villa la Selva (sulle colline ripolesi); l’uccisione di Vito Emilio Lo Schiavo, renitente alla leva; la strage della famiglia Einstein a Rignano; i fatti di Pian d’Albero. Quattro quindi i personaggi che si incontrano in scena, per quattro storie che non si sono mai incrociate ma che hanno condiviso in uno stesso periodo storico, certo meno lontano di quanto a molti oggi possa sembrare, la pazzia della guerra e della Shoah.

     

    E sarà questa pazzia a portarli ad essere testimoni o vittime di scelte, più o meno grandi, di fronte alle quali nessuno penserebbe mai di potersi trovare. Poi la luna, sopra le loro storie, con il suo ritmo e la sua capacità di essere metro del tempo, metro leggero, umano, ma che poi diverrà punto di rottura tra quel passato e tutto ciò che dovrà accadere, fino a farci rischiare di perdere molto, anche quello che avevamo conservato, messo da parte, riposto con cura, nella nostra memoria.

     

    L’Associazione “per non dimenticare – do not forget”, si è costituita, con atto formale il 23 dicembre 2009 ed ha sede presso il Circolo ricreativo-culturale di Antella. É una Onlus con finalità culturali di ricerca e solidarietà sociale. Scopo principale è la creazione di un centro di documentazione storica del periodo 1938-1948 con particolare riguardo al fenomeno delle deportazioni, della shoah e delle persecuzioni nazi-fasciste che hanno coinvolto i Comuni del Chianti e limitrofi. L’attività si indirizza anche all’organizzazione di eventi, che ricordino questi fatti, avendo come referenti privilegiati le giovani generazioni e le scuole. Ha ricevuto il patrocinio dei Comuni di Bagno a Ripoli, Greve in Chianti e della Provincia di Firenze. Informazioni e prenotazioni: 33322420003480323674.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...