venerdì 25 Settembre 2020
Altre aree

    Misericordia di Antella, elezioni del Magistrato con affluenza da record

    Tutte le preferenze raccolte dai singoli candidati. La riunione per votare i vari incarichi, tra cui il Governatore, si terrà nell'arco di una quindicina di giorni

    ANTELLA (BAGNO A RIPOLI) – Elezioni per il rinnovo del Magistrato della Misericordia di Antella, domenica 13 settembre.

    Affluenza da record, con 234 soci della Confraternita che si sono recati alle urne per esprimere le loro preferenze.

    Urne che hanno dato questo responso.

    Per il Magistrato:

    • Jacopo Pestelli_ 131

    • Milvia Falatti_ 119

    • Jacopo Bonciani_ 118

    • Andrea Curradi_ 116

    • Paolo Nencioni_ 111

    • Paolo Baldini_ 91

    • Marco Zarri_ 83

    • Piero Spighi_ 73

    • Paolo Poidomani_ 72

    • Maria Teresa Gerini_ 66

    • Luciano De Cecchi_ 62

    • Mario Bonechi_ 57

    • Simone Pinzauti_ 51

    • Fiammetta Fusi_ 38

    • Gaetano Inguì_ 24

    • Graziano Margiacchi_ 20

    Per i Conservatori:

    • Fabrizio Petrioli_ 74

    • Alberto Calvelli_ 73

    • Alessandro Fiani_ 60

    • Bindo Fagioli_ 50

    Per l’organo di controllo.

    • Francesco Rovai_ 79

    • Raffaello Bomboni_ 71

    • Alberto Pecori_ 71

    Vengono eletti i primi otto (per preferenze) nel Magistrato, i primi due fra i Conservatori e l’organo di controllo (in questo caso c’è da capire chi fra i due a pari merito).

    La riunione per votare i vari incarichi, tra cui il Governatore, si terrà nell’arco di una quindicina di giorni.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino