spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Partecipazione straordinaria al tradizionale appuntamento natalizio: dove trovarlo

    BAGNO A RIPOLI – Che Leonardo Pieraccioni sia una persona disponibile e alla mano è cosa risaputa. La sua proverbiale capacità di ironizzare rimanendo nel buon gusto e nella semplicità è "certificata" ogni giorno anche dai seguitissimi post sulla sua pagina Facebook.

     

    Ogni volta però, anche per quanto riguarda il territorio in cui ha scelto di vivere (Bagno a Ripoli), Pieraccioni ha sempre un sorpresa.

     

    Stavolta è quella di aver partecipato alla realizzazione di un calendario molto speciale, che ogni anno viene realizzato dal Gruppo Elba, l'associazione che ha realizzato il sogno della residenza elbana dei Sassi Turchini.

     

    Che ha coinvolto nella sua attività decine e decine di giovani che vivono esperienze (comprese le vacanze all'Elba) fianco a fianco con i ragazzi disabili, in una bellissima storia iniziata ormai nel 1977.

     

    Il tema del calendario di quest'anno è quello della semplicità, che caratterizza da sempre il Gruppo e lo stesso Pieraccioni: lo potete trovare ai banchini appositamente allestiti l'8 dicembre alla manifestazione "Una città da giocare" in piazza Alberti; il 14 e 21 dicembre al Parco dell'Albereta; il 15 dicembre presso l'Esselunga in viale de Amicis; il 22 dicembre presso la Cooop di Gavinana.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...